ABUSO  DI  SOSTANZE

 

    La caratteristica essenziale dell’Abuso di Sostanze è una modalità patologica d’uso di una sostanza, dimostrata da ricorrenti e significative conseguenze avverse correlate all’uso ripetuto della stessa. Perché si possa fare una diagnosi di Abuso, il problema correlato alla sostanza deve essersi verificato ripetutamente nello stesso periodo di 12 mesi oppure essere persistente. Vi possono essere: reiterata incapacità di adempiere ai principali obblighi legati al ruolo, uso ripetuto in situazioni nelle quali è fisicamente rischioso, molteplici problemi legali e ricorrenti problemi sociali e interpersonali.

Abuso di sostanze - Psicologia - Psicoterapia - Firenze    Diversamente dai criteri per la Dipendenza da Sostanze, i criteri per l’Abuso di Sostanze non includono tolleranza, astinenza o una modalità d’uso compulsivo; includono, invece, le conseguenze dannose dell’uso ripetuto. Benché una diagnosi di Abuso di Sostanze sia più probabile in persone che hanno cominciato ad assumere la sostanza soltanto recentemente, alcuni continuano ad avere conseguenze sociali avverse correlate all’uso della sostanza per un lungo periodo di tempo senza sviluppare prove evidenti di Dipendenza da Sostanze.

    Vi possono essere ripetute assenze o scarse prestazioni lavorative correlate ai ricorrenti effetti collaterali residui. Uno studente può presentare assenze, sospensioni o espulsioni da scuola correlate all’uso di sostanze. Mentre si trova in stato di intossicazione, la persona può trascurare i bambini o i suoi doveri casalinghi. Può ripetutamente intossicarsi in situazioni fisicamente rischiose (per es. mentre guida un’automobile. Vi possono essere problemi legali ricorrenti correlati alle sostanze (per es. arresti per condotta molesta, minacce e percosse, guida sotto effetto della sostanza). La persona può continuare a usare la sostanza malgrado una storia di conseguenze indesiderabili, persistenti o ricorrenti, sul piano sociale o interpersonale (per es. difficoltà coniugali, scontri verbali o fisici).

 

 

Principali sostanze oggetto

di abuso o fonte di dipendenza

 Alcool

Allucinogeni

Anfetamine

Caffeina

Cannabis

Cocaina

Nicotina

Oppiacei

Inalanti

Psicofarmaci

 

 

Criteri diagnostici per l'Abuso di Sostanze

A Una modalità patologica d’uso di una sostanza, che porta a menomazione o a disagio clinicamente significativi, come manifestato da una (o più) delle condizioni seguenti, ricorrenti entro un periodo di 12 mesi:
1 uso ricorrente della sostanza risultante in una incapacità di adempiere ai principali compiti connessi con il ruolo sul lavoro, a scuola o a casa (per es. ripetute assenze o scarse prestazioni lavorative correlate all’uso delle sostanze; assenze, sospensioni o espulsioni da scuola correlate alle sostanze; trascuratezza nella cura dei bambini o della casa)
2 ricorrente uso della sostanza in situazioni fisicamente rischiose (per es. guidando un’automobile o facendo funzionare dei macchinari in uno stato di menomazione per l’uso della sostanza)
3 ricorrenti problemi legali correlati alle sostanze (per es. arresti per condotta molesta correlata alle sostanze)
4 uso continuativo della sostanza nonostante persistenti o ricorrenti problemi sociali o interpersonali causati o esacerbati dagli effetti della sostanza (per es. discussioni coniugali sulle conseguenze dell’intossicazione, scontri fisici).

 

 

HOME